L’Assitec Volleyball batte 3-0 il Club Italia e balza al secondo posto 

L’Assitec Volleyball batte 3-0 il Club Italia e balza al secondo posto 

L’Assitec Volleyball  vince 3-0 contro il Club Italia Crai e agguanta il secondo posto, l’ultimo disponibile per la salvezza, sopravanzando proprio la squadra federale. Tre punti di straordinaria importanza quelli conquistati che permetteranno alle gazzelle care alla presidente Silvia Parente di essere artefici del proprio destino nell’ultima giornata del pool salvezza. Una vittoria a Vicenza potrebbe sancire, infatti, la permanenza del team frusinate in serie A2. 

 Coach Emiliano Giandomenico manda in campo la diagonale Saccani- Fiore, centrali Montechiarini e Vanni, schiacciatrici Costagli e Lotti, Lorenzini nel ruolo di libero. Coach Marco Mencarelli schiera, invece, Passaro-Adelusi, Acciarri-Marconato, Ituma- Despaigne, libero Ribechi.

Parte con il piede sull’acceleratore l’Assitec, pronti, via ed è subito 4-0. Poi 7-3. Sant’Elia continua a spingere e un gran diagonale di Fiore fissa il punteggio sul 17-13. Poi è capitan Lotti a ricacciare indietro il Club Italia, 19-15. Fast vincente di Montechiarini e massimo vantaggio per le “gazzelle”, 21-16. Time out per Mencarelli. Le padrone di casa però insistono e si portano sul 23-18. Nuovo discrezionale per le ospiti, ma al rientro sul taraflex del PalaIaquaniello la musica non cambia, l’Assitec porta a casa il primo set 25-19. 

Nel secondo set è la squadra ospite a partire bene, 1-4. L’Assitec, però, riesce subito a recuperare e grazie a due attacchi consecutivi messi a terra da Capitan Lotti si porta sul 10-8. Successivamente 15-12 e Mencarelli chiama il primo discrezionale del secondo parziale. Club Italia reagisce e non solo riagguanta il team frusinate, 15-16. Time out per Giandomenico che poco dopo chiede il suo secondo discrezionale con le ospiti sempre avanti di un punto 19-20. Passano pochi minuti ed è Mencarelli a fermare il gioco dopo sul 22-21 per le padrone di casa. E’ lotta su ogni pallone ma Sant’Elia riesce a chiudere il set 26-24.

Nel terzo parziale le squadre camminano appaiate fino all’11-11. Poi l’Assitec torna a spingere e complice qualche errore di troppo del Club si porta sul 16-11. Mencarelli chiama il discrezionale per riordinare le idee. Sant’Elia continua a giocare ed un errore in battuta di Esposito per il Club Italia fissa il punteggio sul 20-16. Poi 23-18. E poi chiude la partita sul 25-22.

«E’ stata una vittoria frutto della concentrazione e della determinazione. Abbiamo fatto un’ottima prestazione in servizio, ha detto coach Emiliano Giandomenico – abbiamo sbagliato due battute in tre set ed abbiamo difeso molto bene, è mancata, però, qualche cosina a muro. Siamo soddisfatti, adesso dobbiamo recuperare e poi tornare a lavorare duramente con la consueta umiltà, ma essere consapevoli che impegnandoci al massimo possiamo toglierci delle soddisfazioni».

«Le ragazze hanno sofferto un’eccessiva tensione in questa gara, – ha spiegato coach Mencarelli – come è capitato spesso nelle ultime prestazioni. Paure ingiustificate che all’interno di una gara rischiano di compromettere il rendimento del collettivo». 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.