Parte con un punto la seconda stagione nel campionato nazionale femminile di pallavolo serie B1 dell’Assitec Saluspro Sant’Elia. Il team caro al presidente onorario Gianfranco Treglia cede al tie break, tra le mura amiche del Pala Iaquaniello, al Tenaglia Altino Volley Chieti. Una partita che le ragazze di coach Luca D’Amico hanno giocato bene per larghi tratti del match, subendo nel finale la rimonta di Altino.

Una squadra tutta nuova, quella dell’Assitec, che avrà sicuramente bisogno di un pò di tempo in più per esprimersi al meglio e che ha dovuto fare già i conti con una sorte poco raccomandabile, visto il brutto infortunio al ginocchio capitato in amichevole al centrale, Federica Cassone che sarà costretta a stare lontana dal campo per almeno 3-4 mesi.
Nel primo set di sabato il team santelliano è partito molto contratto ed Altino ne ha approfittato subito prendendo un pò di vantaggio. Sull’8-3 però le ragazze di coach D’Amico reagiscono e riescono a recuperare il gap ed arrivare sull’11-11. Grazie agli attacchi vincenti di Longobardi (due volte), Zonta, Blaseotto (anche lei due volte) e Babatunde. Da li un set punto a punto che la squadra locale cede soltanto nel finale per 23-25.
Nel secondo set l’Assitec Saluspro parte con un altro piglio ed Altino non riesce a contenere gli attacchi delle “pollette”, costruiti dalla sapiente e talentuosa regia di Giulia Mordecchi. In difesa sale in cattedra anche il libero Silvia Lanzi e per gli ospiti non c’è opportunità di reazione: finisce 25-13 per le gialloblu.
Il terzo set è sicuramente quello più combattuto, riesce a spuntarla comunque l’Assitec che vince 26-24.
Il quarto set torna in auge l’Altino che parte subito forte. L’Assitec Saluspro va sotto subito 12-4. Pian piano però le ragazze di coach D’Amico riescono a rosicchiare qualche punto, il coach manda in campo anche l’esperienza di Erika Ghezzi e la squadra locale riesce a rimontare fino al 23-20. Poi una decisione discutibile dell’arbitro su una palla giudicata buona anziché fuori (opinione anche della panchina dell’Altino). Sarebbe stato il ventunesimo punto per “le pollette” invece è stato il ventiquattresimo per gli ospiti che portano a casa il set 25-20.
Nel tie break l’Assitec Saluspro cerca di rimanere attaccata con le unghie e con i denti alla partita, ma Altino ne ha di più e riesce a far suo il 5 set per 15-8.
“E’ stata una partita combattuta – ha detto coach D’Amico – siamo stati bravi in alcune parti del match e meno in altre. Oggettivamente ci è mancato qualcosa, ci lavoreremo attentamente durante l’allenamento settimanale insieme alle ragazze che, comunque, hanno dato tutto quello che avevano. Comunque un buon esordio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *