L’Assitec Volleyball cede 3-0 contro la prima della classe

L’Assitec Volleyball cede 3-0 contro la prima della classe

L’Assitec Volleyball cede 3-0 sul campo dell’Omag Mt Consolini Volley che conquista la sesta vittoria consecutiva e consolida il primato nella classifica del girone A del Campionato Nazionale di Pallavolo Femminile – Serie A2. Una gara in cui le ragazze di coach Emiliano Giandomenico hanno fatto quello che hanno potuto al cospetto di una squadra che, al momento, è sicuramente la più forte del campionato.  

Barbolini manda in campo Turco in palleggio e capitan Ortolani a chiudere la diagonale, Bolzonetti e Coulibaly laterali, Mazzon e Consoli al centro e Bonvicini libero. Giandomenico replica con Saccani opposta a Tellaroli, Montechiarini e Vanni centrali, Costagli e Lotti bande e Lorenzini libero.

Parte bene l’Assitec nel primo set tenendo bene il campo e mettendo più volte in difficoltà la squadra di casa. Le Gazzelle mettono il muso avanti a metà set 12-14. Barbolini chiama time out e cerca di riorganizzare le idee di Capitan Ortolani e compagne. L’effetto del discrezionale è positivo, l’Omag Mt pareggia i conti e si porta avanti grazie a Coulibaly e la stessa Ortolani, 15-14. Giandomenico corre ai ripari e chiede subito time out. Le squadre si affrontano punto a punto fino al break decisivo piazzato dalle “zie”, che porta le padroni di casa sul 20-17. L’Assitec prova invano a rientrare ma l’Omag Mt chiude 25-21.

Nel secondo set non c’è storia. Le gazzelle subiscono l’aggressività delle ragazze di Barbolini che scappano subito 8-2 e poi 17-4. Saranno15 i set point per l’Omag Mt che chiuderà il conto 25-9.

Il terzo set è sicuramente più equilibrato fino al 10-10. L’Assitec Volleyball riesce anche a sopravanzare le avversarie sull’11-13, grazie a due punti consecutivi di Costagli. Barbolini chiama time out. Al rientro in campo la squadra di casa piazza un parziale di 5-0 alle ospiti. Sul 16-13 Giandomenico chiede anche lui il discrezionale. Ma, purtroppo, non ottiene gli effetti sperati: Ortolani e compagne continuano a macinare gioco e si portano sul 20-14. L’Assitec però non molla, tre punti consecutivi di Muzi (subentrata dall’inizio del terzo set a Tellaroli), capitan Lotti, entrambe al rientro dopo un infortunio e un muro di Montechiarini avvicinano le “gazzelle” alle “zie”, 22-20. Time out per le padroni di casa. E ancora una volta quando si torna a giocare l’Omag Mt fa la differenza, Ortolani e due ace di Brina danno anche il terzo parziale alle ragazze di coach Barbolini.

“Abbiamo approcciato molto bene la gara e abbiamo disputato un buon primo set. Però alla distanza – ha spiegato coach Emiliano Giandomenico –  la Omag-Mt ha dimostrato tutto il suo valore. A mio avviso, in questo momento, è la squadra più forte del campionato per come gioca. C’è un equilibrio molto importante e chiunque entri in campo non si nota la differenza. Un meccanismo quasi perfetto, un palleggiatore che fa la differenza e una Ortolani da paura. Devo comunque fare i complimenti alle mie ragazze, oggi rientravano due atlete che erano infortunate e quindi abbiamo un po’ ripreso il filo del discorso. Nel secondo set abbiamo subito l’aggressività della squadra di casa soprattutto e ci siamo un po’ disorientati. È per questo che abbiamo lasciato un po’ andare il set. Nel terzo parziale siamo ripartiti convinti, abbiamo messo a posto alcune cose e abbiamo offerto una buona prestazione. A un certo punto sembrava che in qualche modo potessimo giocarcela, ma ripeto la loro superiorità si è vista tutta nei momenti particolari, con dei colpi particolari. Hanno Strameritato di vincere.”

OMAG – MT S.GIOV. IN MARIGNANO – ASSITEC VOLLEYBALL SANT’ELIA:  3-0

OMAG – MT S.GIOV. IN MARIGNANO: Consoli 3, Turco 4, Bolzonetti 16, Mazzon 7, Ortolani 15, Coulibaly 12, Bonvicini (L), Ceron 1, Brina 2. Non entrate: Zonta, Biagini, Penna, Sparaventi. All. Barbolini.

ASSITEC VOLLEYBALL SANT’ELIA: Costagli 9, Vanni 3, Tellaroli 3, Montechiarini 6, Saccani 2, Lorenzini (L), Muzi 9, Lotti 6. Non entrate: Poli. All. Giandomenico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.